Auto nuova ibrida o usata a benzina. Sei sicuro di sapere quale ti conviene?

06 Agosto 2021 - Lettura di 6 minuti

Scopriamo assieme i vantaggi, in base all'utilizzo dell'auto

Auto ibrida o a benzina? Già da qualche anno la transizione ecologica sta portando molte persone a scegliere di acquistare auto non più unicamente con motore a benzina o Diesel, ma un mix, composto dal motore tradizionale a combustibile fossile e quello elettrico. Le auto che possiedono questa combinazione sono dette hybrid.

Ma quanto conviene davvero acquistare un’auto ibrida ad oggi? E se scegliessi un usato a benzina, converrebbe lo stesso?

In questo articolo andremo ad analizzare nel dettaglio i costi, le agevolazioni statali, la manutenzione e il risparmio effettivo nel lungo periodo che si avrebbe scegliendo un’auto hybrid oppure un’auto usata a benzina.

Come funziona un’auto ibrida?

Capire come funzionano le auto ibride serve a effettuare la scelta giusta in base all’utilizzo che ne faremo.

Come già anticipato in precedenza, le auto hybrid possiedono due motori: un motore a benzina e uno elettrico. Nel caso delle vetture con tecnologia Mild-hybrid di casa FIAT, il motore elettrico lavora insieme al motore a benzina; in altri casi il motore elettrico agisce da solo sotto una certa velocità (di solito 35 km/h), oltre la quale lascia tutto il lavoro al motore a benzina.

Nelle fasi di decelerazione o frenata, la batteria si ricarica restituendo energia al sistema. Per questo motivo le auto mild-hybrid non si ricaricano tramite presa elettrica, a differenza delle full-hybrid, il che le rende molto versatili sia in città che fuori.

Costi e risparmio delle auto ibride.

Generalmente le auto ibride hanno un costo superiore rispetto alle classiche automobili. 

Se si vuole risparmiare, si può scegliere un’auto ibrida a km0, già immatricolata ma del tutto nuova. Nonostante all’inizio siano leggermente più costose, presentano molti vantaggi che nel corso del tempo ne ammortizzano la spesa.

Le spese necessarie

Un esempio è il Bollo: in Italia ogni regione ha un regolamento differente, nel Lazio l’esenzione del bollo per le hybrid car ha una durata di 3 anni dall’immatricolazione, oltre i quali si avrà comunque un risparmio, perché il costo del bollo viene calcolato solo sui cavalli del motore termico e non su quelli complessivi. In più le auto ibride hanno agevolazioni sul pagamento del parcheggio sulle strisce blu e sugli ingressi nelle zone ZTL.

Il consumo di carburante

Abbiamo detto in precedenza che a basse velocità o in fase di partenza il motore si spegne e non viene utilizzato carburante fossile. La percentuale effettiva di risparmio dipende molto dal nostro stile di guida, dall’utilizzo che ne facciamo e dalla tipologia di auto scelta.

Per esempio con la Fiat Panda Hybrid in città con 1 Litro arriviamo a fare 18-20 km, mentre fuori città arriviamo quasi a 30 km.

Ciò che è certo è che avremo un consumo inferiore di benzina grazie al motore elettrico.

 

 

La manutenzione della vettura

Un’auto nuova spende mediamente meno per la manutenzione ordinaria e straordinaria. Il primo bollo, ad esempio, costa intorno ai 160€ per una FIAT Panda nuova, perché comprende di norma solamente il cambio d’olio e dei filtri aria e antipolline. Questo costo però può salire fino a raddoppiare per i bolli successivi, a seconda degli interventi necessari.

Gli interventi di manutenzione straordinaria, inoltre, sono più frequenti all’aumentare dell’età della vettura.

Auto usata a benzina conviene di più? Quello che non ti aspetti.

Tutti siamo convinti che la scelta di acquistare un’auto usata avvenga solo in quei momenti in cui si ha poca disponibilità economica. Ma si risparmia davvero o sul lungo periodo si arriva a spendere più di una hybrid? Scopriamolo insieme.

Auto usate: privato o concessionaria?

Per prima cosa bisogna fare una distinzione tra le auto usate acquistate presso privati e quelle presso i concessionari. Passando direttamente dal privato bisogna essere attenti nel controllare che carrozzeria, interni e meccanica siano in buone condizioni o coerenti con le dichiarazioni della persona che vi venderà l’automobile.

Tramite un concessionario invece si è generalmente più sicuri. Questo perché un concessionario seleziona solo auto che è in grado di vendere, di norma abbastanza recenti (massimo 3 o 4 anni, quello che viene chiamato “usato aziendale”), per cui queste ultime devono essere in ottime condizioni.

I concessionari specializzati nell’usato svolgono poi una serie di controlli sia sulla carrozzeria che sulla parte meccanica della vettura, cercando di offrire al cliente un’auto il più possibile simile a quelle nuove. 

Altri vantaggi che offrono i concessionari sono garanzie e assicurazioni sulle vetture che un privato non può fornire.

Auto Ibrida nuova o auto a benzina usata? Un confronto

Un’auto usata a benzina di piccola taglia, come citycar o utilitarie, costa in media 2200-3500€ meno rispetto allo stesso modello hybrid km0 o nuovo di ultima generazione. 

Il divario di prezzo si allarga di 600-800€ per ogni anno di anzianità della vettura, oppure se la vettura è di taglia più grande (un SUV avrà un divario di prezzo più ampio tra l’usato e il modello hybrid km0 o nuovo).

Quindi con l’usato abbiamo un buon risparmio di partenza. Vediamo se paragonando le varie spese riusciamo comunque a concludere un buon affare sul lungo termine.

Prendiamo in esempio un usato aziendale recente come Fiat Panda a benzina del 2019, intorno ai 40.000 km, e la Fiat Panda hybrid km0 2021 di pari allestimento:

Senza rottamazione abbiamo 3000-3500€ di differenza di prezzo.

Con rottamazione si assottiglia a 2200-2800€

La Panda hybrid non paga il bollo per i primi 3 anni.

Presumendo una percorrenza di 15.000 km all’anno, dopo 4 anni possiamo ritrovarci con un risparmio di ben il -15% acquistando l’usato rispetto al nuovo, mentre dopo 8 anni il risparmio si assottiglia notevolmente.

Ricordiamo che i dati inseriti in questa tabella sono puramente indicativi. Il prezzo della benzina può variare nel tempo come anche la spesa annua in carburante e altri fattori. Tuttavia ci è utile per capire, a parità di utilizzo, la differenza tra i due modelli.

Conclusione

In definitiva, conviene acquistare più le auto usate garantite o il nuovo ibrido?

Se hai intenzione di rottamare la tua vettura dopo pochi anni e preferisci risparmiare ulteriormente, scegliere un’auto usata garantita da un concessionario è sicuramente la scelta migliore.

Mentre se cerchi una citycar da tenere a lungo, conviene acquistare maggiormente una hybrid per via delle basse velocità e decelerazioni frequenti che ricaricano la batteria e ti permettono di consumare meno.

Tuttavia è necessario sapere che una vettura nuova (anche ibrida) si svaluta molto velocemente una volta acquistata, perché passa da nuova a usata. Un’auto usata, invece, può essere rivenduta dopo poco tempo pressoché allo stesso prezzo.

Un consiglio finale

Conseguentemente alla pandemia, le auto usate aziendali sono diventate sempre più rare e costose, per cui trovare una vettura usata, con pochi chilometri, a un buon prezzo, è probabilmente un’occasione da cogliere al volo.

Articoli più popolari Le migliori offerte su: - Auto usate - Auto a km0 - Auto nuove
Ricerca
Chiamaci
Contatti
Loading...

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti. Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy